Pagine

martedì 27 ottobre 2015

Vittime del controllo neurale : Controllo mentale per manipolare la mente delle pe...

Vittime del controllo neurale : Controllo mentale per manipolare la mente delle pe...: Controllo mentale per manipolare la mente delle persone per farle sembrare pazze e schizofreniche attraverso il sistema satellitare in EEG ...

Vittime del controllo neurale : Satelliti che leggono il pensiero per torturare le...

Vittime del controllo neurale : Satelliti che leggono il pensiero per torturare le...: Satelliti che leggono il pensiero per torturare le cavie umane con esperimenti atroci per il controllo mentale  Che cos'è una mac...

Spionaggio mondiale dei veicoli case e persone con basse frequenze

Come si potrebbe "spiare ogni casa, automobile, essere umano in tutto il mondo"?
Per raggiungere quest’obiettivo devono essersi proposti l'utilizzo di una "rete" a onde radio o a bassa frequenza per controllare le case, ecc. Altrimenti, non avrebbero potuto raggiungere quell'obiettivo. Questo programma ha dimostrato che quegli agenti di sicurezza possiedono la tecnologia per utilizzare onde di radiazioni a basso livello o la radio per collegare ogni casa e veicolo.

Un metodo che avrebbe potuto utilizzare per "collegare ogni vettura" è quello d'installare un ID chip sulle automobili (3). Mr. Lundis, un signore molto religioso del volontariato in una chiesa, mi ha detto che dal 1983 l'automobile degli Stati Uniti era stata progettata per emettere segnali che potevano essere raccolti via satellite. Mi ha detto che l'autorità può monitorarti ovunque tu vada (in auto). Egli ricevette queste informazioni da lavoratori del settore automobilistico ai quali non piaceva quella pratica. Secondo il rapporto di Washington ora, la tecnologia ID-chip è stata utilizzata da società private (l'Hughes Missiles Systems Company utilizza microchip) per tenere traccia di aeromobili e veicoli. Inoltre, la legge del 1986 sul controllo dell''immigrazione conferisce al presidente l'autorità di realizzare qualsiasi tipo d’identificazione necessaria per controllare la popolazione. La legge sul controllo dell'immigrazione del 1986 dimostra che i microchip (ID-Chips) saranno disponibili all'uso per il personale, prima del 1986. Soprattutto i supporti informativi con l'ID-chips dovranno essere disponibili per il sistema di sorveglianza nel 1980 e dovranno essere installati nei veicoli nel 1983. In pratica, se le amministrazioni pubbliche o società private hanno utilizzato questo ID-Chip, significa che le agenzie di sicurezza hanno questa tecnologia da molto prima.

RICERCATORI DI FENOMENI INSPIEGABILI NEL MONDO: Un sasso spia a raggi X per sorvegliare i russi

RICERCATORI DI FENOMENI INSPIEGABILI NEL MONDO: Un sasso spia a raggi X per sorvegliare i russi: Un sasso spia a raggi X per sorvegliare i russi Finalmente è stata riconosciuta dai britannici la proprietà di una pietra spia c...

Una fotocamera per vedere all’interno di oggetti solidi ora anche con satelliti spia


Un team di ricerca della Missouri University of Science and Technology è riuscito a creare un sistema portatile di scansione capace di guardare all’interno di oggetti o strutture solide rivelandone i segreti nascosti. Utilizzando una tecnologia simile a quella utilizzata dagli scanner negli aeroporti, la fotocamera è in grado di rilevare, raccogliere, elaborare e visualizzare in tempo reale un segnale ad onde millimetriche, e di visualilzzarne il risultato sullo schermo di un computer portatile oppure delle centrali operative militari per la scansione satellitare .
L’uso dei segnali ad onde millimetriche è sperimentato da qualche tempo per ottenere sistemi portatili di gestione immagini ad alta definizione. Questo sistema è in grado di sbirciare all’interno di oggetti e strutture in tempo reale e con vari punti focali.
Il sistema è composto da un trasmettitore di raggi, una serie di 576 slot di risonanza ed un ricevitore. Quando un oggetto è posto al centro, il ricevitore rileva il campo magnetico che “rimbalza” su questi slot, ne legge la grandezza e la ne invia i relativi dati ad un software appositamente sviluppato su un computer portatile, per l’elaborazione e la visualizzazione a velocità fino a 30 fotogrammi al secondo.
Il sistema può anche essere messo a fuoco lungo il piano orizzontale, ed esaminare vari punti all’interno di un oggetto o di una struttura, e visualizzare le relative informazioni su display del notebook. Un dispositivo di scorrimento sullo schermo viene utilizzato per spostare il punto di vista avanti e indietro.
In un futuro non troppo lontano, tale tecnologia, per ora in fase sperimentale, può essere usata, ad esempio, per controlli di qualità, ad esempio per ricercare eventuali difetti di fabbricazione nei pannelli isolanti termici usati per ricoprire i veicoli spaziali, o per esaminare la struttura in cemento armato dei piloni di un ponte.
Insomma, le applicazioni di tale tecnologia potrebbero salvare molte vite umane, e restiamo in attesa di vederla all’opera.

Satelliti spia - satelliti di ricognizione - pedinamenti gps

Un satellite spia o satellite di ricognizione è un satellite artificiale di comunicazione o per l'osservazione della terra, lanciato per applicazioni militari o di spionaggio. Fino agli anni 1970 e 1980 molti satelliti di ricognizione che facevano foto espellevano contenitori di film fotografico che scendevano a terra, per essere poi catturati a mezz'aria mentre discendevano l'atmosfera con un paracadute.

Satellite Corona, KH-4B


Satellite spia Lacrosse in costruzione, con radar

Negli Stati Uniti, la maggior parte delle informazioni disponibili su questi satelliti e le loro missioni riguarda programmi che esistevano sino al 1972. Alcune informazioni sui programmi prima di quel tempo sono ancora coperte da segreto militare. Poche immagini aggiornate di satelliti di ricognizione sono state rese pubbliche o sono sfuggite.
Esempi di missione di satelliti spia:
  • Fotografia ad alta risoluzione
  • Intercettazione di comunicazioni
  • Verificare il rispetto di divieti di test nucleari
  • Rilevazione di lanci di missili
  • Telecamere radar ad scansione sintetica 
  • Microfoni laser per intercettazioni ambientali 
  • Pedinamenti GPS con tracciatura geostazionaria 

giovedì 15 ottobre 2015

DRONI e SATELLITI che spiano la nostra vita

Successo clamoroso Emiliano Babilonia Radio web con oltre 2000 Follower e 30,800 ascolti

Successo clamoroso Emiliano Babilonia Radio web con oltre 2000 Follower e 30,800 ascolti

Grazie per la vostra fiducia e per il vostro interesse e per i miei studi tecnici e scientifici .




30.800 ascolti e oltre 2000 persone che seguono con molto interesse la mia RADIO WEB di Emiliano Babilonia - creata per aiutare le cavie umana mk ultra e le vittime del controllo neurale e per creare un aiuto morale e un dialogo di ragionamento e di consapevolezza .
Siamo persone evolute con le frequenze fisiologiche manipolate dal sistema deviato - ANIMOIDI .


https://www.spreaker.com/user/controllo_globale

mercoledì 14 ottobre 2015

Carabinieri la pistola intelligente radio satellitare : una app la collegata alla fondina per interagire con le centrali operative .

Carabinieri la pistola intelligente radio satellitare : una app la collegata alla fondina per interagire con le centrali operative .

Il sistema «i-Protect» invia un segnale alla centrale quando il militare estrae l’arma, così possono partire i rinforzi. Sarà concesso all’Arma in via sperimentale .


Uno smartphone collegato alla fondina del carabiniere di quartiere, in grado di inviare un segnale alla centrale operativa quando il militare estrae la pistola e rendere più veloce l’invio di rinforzi. Si chiama «i-Protect» ed è il nuovo sistema ideato dalla Fabbrica d’Armi Beretta, presentato venerdì nella sala Colucci di Unione Confcommercio a Milano, alla presenza del generale Pasquale Lavacca, dirigente generale responsabile dei Sistemi Informativi Automatizzati dell’Arma dei Carabinieri, di Beretta spa e Intellitronika, una società specializzata nella progettazione di sistemi informatici e di comunicazione.

La sperimentazione
Il sistema è costituito dalla nuova pistola «Beretta PX4 Storm-i» in calibro 9x19mm, da una fondina specifica a doppia sicurezza munita di attuatori magnetici e da uno smartphone dotato dell’applicazione «Odino 5» per integrare l’arma nel sistema di comando e controllo. L’app consente di inviare alla centrale operativa informazioni in tempo reale sullo stato della pistola e sulla posizione del carabiniere. Il sistema, sviluppato con la Intellitronika, è stato ideato da Beretta nell’ambito di un progetto di ricerca con l’Università di Brescia e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico. Sarà concesso all’Arma in via sperimentale e senza costi: dal primo luglio fino al 31 agosto 2015, infatti, i carabinieri di quartiere del Comando Provinciale di Milano lo testeranno in città. Prima della sperimentazione, i militari hanno frequentato un addestramento mirato sia alla «familiarizzazione» con la nuova arma - a cura della Scuola di Perfezionamento al Tiro dell’Arma dei Carabinieri - sia all’utilizzo del sistema e dei relativi equipaggiamenti - a cura delle aziende.

LINK E FONTE VIDEO YOUTUBE 

Carabinieri Pistola con alta tecnologia satellitare - system to be teste...

venerdì 2 ottobre 2015

Sistema di controllo e di spionaggio - SIVE satellitare e terrestre

Sistema di controllo e di spionaggio - SIVE satellitare e terrestre

SIVE

Sistema di controllo e di spionaggio - SIVE satellitare e terrestre

L 'acronimo SIVE per il sistema di sorveglianza esterno integrato. E 'utilizzato in Spagna in modo da avere un maggiore controllo sul confine meridionale, le isole Canarie e l'est lungo spagnola delle Isole Baleari, controllo dell'immigrazione clandestina e il traffico di droga.
Il sistema è stato inizialmente creato dalla società spagnola Amper Sistemas che ha creato un prototipo e la prima schermata fissa situata a Algeciras (Cadice), poi Tecosa appartenente al Gruppo Siemens ha creato il primo unità mobile operativa all'interno del programma e di recente l'azienda spagnola Indra Sistemas ha sistemi consegnato nel sud della penisola. Attualmente Tecosa, Amper e Indra tra le aziende leader in questo settore.
L'investimento nel progetto ammonta a 232 milioni di euro per il periodo 2000-2008.
Il sistema SIVE è attualmente implementata nelle isole Canarie, la costa andalusa e Ceuta, e ha già programmato la sua estensione alla Regione di Murcia e Valencia e il resto del Mediterraneo spagnolo. L'intenzione è di estendere questo esercito, che opera SIVE tutti i posti di comando costiere per affrontare lo spostamento di attività illegali dalle sponde meridionali anche le spiagge di Tarragona, anche se questo dipende dalle decisioni di bilancio e politiche. Inoltre, il sistema e la tecnologia sono stati offerti a 22 istituzioni di diversi Stati membri dell'Unione europea.
Questo sistema utilizza una serie di tecnologie che forniscono informazioni in tempo reale ad un centro di controllo situato a Algeciras, che mobilita risorse di agire in conformità con le esigenze di volta in volta la situazione. I componenti di analisi dei dati sono: Una rete di sensori radar, compresi i sistemi optoelettronici a infrarossi e potente videosorveglianza per giorno e di notte le telecamere continui e sensori acustici. Tutti sono schierati a terra, navi, aerei e satelliti. Le informazioni dai sensori viene utilizzato per entrambe le missioni di intelligence per pianificare le attività per l'intercettazione e il sequestro delle forze di sicurezza.
Il sistema SIVE si concentra principalmente sulla lotta contro l'immigrazione clandestina, il traffico di droga, ma può essere impiegato anche nella lotta contro il terrorismo, nel lavoro di intelligence, la pesca illegale, la pirateria, la protezione delle risorse del territorio e marina, difesa dei porti, la gestione del traffico in barca, i compiti di ricerca e soccorso, gestione delle crisi e fuoriuscite di petrolio e incidenti, così come il supporto per ulteriori ricerche.
La SIVE è gestito dalla Guardia Civil, il primo comando dove è stato introdotto il sistema di Algeciras.
 

sistema TETRA spia e clona i nostri cellulari

Body scanner ad onde millimetriche SAT GPS

Arma radio controllo mentale - brevetto USA - esperimenti ITALIA